Pecorino Siciliano D.O.P.

Pecorino Siciliano DOP RidottaIl pecorino siciliano formaggio a pasta semicotta, è ottenuto con latte crudo intero di pecore autoctone delle razze Pinzirita, Valle del Belice, Comisana, e loro meticci.
Il latte destinato alla produzione del Pecorino Siciliano D.O.P. deve provenire da una o massimo due mungiture consecutive, in genere quella serale e quella del mattino successivo.
La lavorazione del latte deve essere eseguita entro 24 ore dall’effettuazione della prima mungitura.
Il latte destinato alla trasformazione in Pecorino Siciliano deve provenire da allevamenti la cui alimentazione è basata prevalentemente sull’utilizzo dei pascoli.

Al Pecorino Siciliano è stata attribuita la Denominazione di Origine Protetta (Reg. CEE 1107 – 12/06/1996).

Storia del Pecorino siciliano D.o.p.

Tra le tipicità della nostra Isola, il Pecorino Siciliano, è quello che ha alle spalle una storia più suggestiva dell’intero Vecchio Continente. Rimane oltretutto in linea, con lo sviluppo delle conoscenze dei principali alimenti diffusi dal Medio Oriente all’Europa, passando per la Sicilia e proseguendo, dopo la prima guerra punica, per Roma e per i territori dell’Impero.
L’avventura del Pecorino in Sicilia ha inizio con l’arrivo delle prime pecore nell’isola, portate dalle zattere, una volta sbarcati gli animali, nelle stesse zone dove è presente tuttora, è nata la pastorizia e con lei il Pecorino Siciliano.
Il “Pecorino Siciliano”, oggi non è diverso da quello prodotto mille anni fa, infatti le ragioni che l’hanno fatto nascere non sono cambiate, come anche i processi produttivi ed i pascoli su cui si alimentano le greggi.

E’ forse il più antico formaggio prodotto in Sicilia, le citazioni storiche risalgono al IX sec. a.C. in uno dei passi più famosi dell’odissea di Omero, quando Ulisse incontra Polifemo. In seguito anche Aristotele e Plinio si soffermano sul procedimento di trasformazione di tale formaggio. In particolare Plinio nella sua opera “Naturalis Historia” redige una carta dei formaggi nella quale vengono citati tra i migliori pecorini quelli provenienti da Agrigento.

COME SI RICONOSCE

Ogni forma di Pecorino Siciliano Dop riceve una marchiatura all’origine e una successiva marchiatura di selezione. La prima consiste in una fascera marchiante che imprime sulla superficie della forma la dicitura “Pecorino Siciliano” nonché il numero identificativo del Caseificatore e la data di produzione.
A circa quattro mesi di stagionatura, sulle forme scelte viene apposto (dall’ente certificatore) un marchio a fuoco imprimente la dicitura “ Pecorino Siciliano” che ne attesta i requisiti prescritti dallo standard produttivo. Tutte le forme hanno impresso un numero identificativo.

Linea Formaggi D.O.P.
Prodotto Pecorino Siciliano D.O.P.
Zona di produzione Territorio Regione Siciliana
Periodo di produzione Da Ottobre a Giugno
Tipologia Formaggio a pasta dura semicotta
Identificazione del prodotto Marchio Pecorino Siciliano a fuoco sulla parte superiore della forma
Ingredienti Latte di pecora intero crudo, sale, caglio
Tipo di forma Cilindrica con i segni del canestro, a facce piane o leggermente concave
Sapore Piacevolmente piccante e sapido
Pasta Bianco paglierino, dura compatta, a volte leggermente occhiata
Crosta Naturale, sottile e rugosa dal colore giallo ambrato
Stagionatura 120/240 gg.
Scadenza 240 gg.
Cod. ean imballo 98025175003309
Confezione Forma sfusa o sottovuoto
Peso forma kg. 12
Tipo di imballo Cartone
Pezzi x imballo 1
Cartoni per pallet 56
Temperatura di stoccaggio + 4/6° C
Temperatura di trasporto + 4/6° C
Valori Nutrizionali medi x 100gr
Valore energetico Kcal/KJ 427
Proteine g 28,9
Carboidrati g 2,4
Grassi g 33,60
Calcio mg 1162